servizi&prove

DIAGNOSTICA STRUTTURALE › CALCESTRUZZO
PROVA AL CARBURO DI CALCIO (misura del contenuto di acqua)

campi di applicazione

- strutture in muratura, strutture in cemento, terreni, malte, intonaci.

Obiettivi

- consente di determinare il contenuto di acqua in un solido in maniera quantitativa.

Principali vantaggi

- tecnica di misurazione precisa facilità nell’uso e metodo certificato.

Scopo

La prova consente di determinare la quantità di umidità presente nel suolo, nel cemento fresco, negli aggregati, etc. Metodo collaudato e riconosciuto da diversi standard (BS812, ASTM D4944, AASHTO T217), rappresenta l’unica prova “diretta” in grado di fornire il contenuto di acqua di un solido in maniera quantitativa e certificata. 

Criteri di funzionamento

Il campione di materiale da verificare viene prelevato, pesato e quindi, introdotto all’interno dell’apposito contenitore insieme ad una fialetta pre-dosata contenente carburo di calcio (CaC2).

La componente di umidità liberata dal campione, reagisce con il carburo di calcio, contenuto nel reagente noto, producendo acetilene, un gas altamente volatile; l’aumento della pressione all’interno del contenitore – direttamente proporzionale alla quantità d’acqua in esso inizialmente contenuta – è così rilevata da un manometro e grazie ad apposite tabelle di correlazione, consente di ricavare la percentuale di umidità presente nel campione.

Riferimenti normativi

  • ASTM D4944 - 11 Standard Test Method for Field Determination of Water (Moisture) Content of Soil by the Calcium Carbide Gas Pressure Tester
  • WSDOT FOP for AASHTO T 217 1 - Determination of Moisture in Soils by Means of a Calcium Carbide Gas  - Pressure Moisture Tester
  •  AASHTO T 217 - Determination of moisture in soil by means of calcium carbide gas pressure - moisture tester (speedy) - Conduct this procedure in according to AASHTO T 217, NDDOT Modified
  • UNI 11121- 2004 BC - Determinazione in campo del contenuto di acqua con il metodo al carburo di calcio. 

Altro

Per saperne di più…

Il metodo del carburo di calcio, sfrutta la reazione chimica seguente:

CaC2 + 2H2O —–> Ca(OH)2 + C2H2 î

Il carburo di Calcio,  (CaC2) si presenta sotto forma di sassi, di varie dimensioni a seconda della pezzatura di produzione, di colore nero violaceo se non ossidati, oppure di colore bianco, rivestiti di uno strato di idrossido di calcio, se sono stati esposti all'aria.

Reagisce rapidamente a contatto con l'acqua generando Acetilene (C2H2) e Idrossido di Calcio, per questo non è un minerale che si trova in natura ma viene prodotto in speciali forni che raggiungono temperature fino a  3000°C. L'acetilene (o etino) è il più semplice degli alchini, idrocarburi con un triplo legamecarbonio-carbonio.

È un gas estremamente pericoloso perché può esplodere anche con inneschi minimi e per questo è normalmente diluito in acetone. La molecola di acetilene, presenta geometria lineare, ovvero con tutti e quattro gli atomi allineati lungo l'asse del triplo legame che unisce i due atomi di carbonio, ibridati sp. Dal punto di vista chimico, la reattività dell'acetilene è simile a quella dell'etene, ovvero si manifesta attraverso reazioni di addizione al triplo legame.

Una particolarità dell'acetilene (e in genere degli alchini terminali, ossia quelli che hanno struttura tipo R-C? C-H) è l\'acidità degli atomi di idrogeno. Per trattamento con basi forti, l\'acetilene perde uno o entrambi gli idrogeni formando l'anione HC? C- (acetiluro) o il dianione C22- (carburo).