servizi&prove

DIAGNOSTICA STRUTTURALE › CALCESTRUZZO
RICERCA SALI ALCALI AGGREGATI (Na2+, K2+)

campi di applicazione

- strutture in cls.

Obiettivi

- determinare lo stato di degrado dell\'opera.

Principali vantaggi

- indagine veloce e di facile applicazione in situ.


Scopo

La reazione alcali-silice o ASR si manifestarnattraverso micro o macro fessurazione del cls. Il motivo della forte azionerndegradante, può essere definito congenito, poiché derivante da incongruenzernsostanziali in fase di preparazione del conglomerato cementizio, o dovutornspesso all’utilizzo di sali disgelanti a base di cloruro di sodio. La ricercarndei sali, complessi di sodio e potassio (sali alcali aggregati), che nerndeterminano i fenomeni di macro e micro fessurazione suddette, consente di confermarerne, in alcuni casi, prevenire, tali fenomeni.

Criteri di funzionamento

La reazione alcali-aggregati porta ad una forte espansione e un grave danneggiamento delle strutture in cls. Il principio risiede nella capacità degli ioni di combinarsi con la silice amorfa, fortemente reattiva, contribuendo alla formazione di un gel di natura espansiva. Il processo è determinato dal tempo e dalla composizione degli aggregati.

L’analisi chimica in grado di individuare la presenza di sali alcali reattivi, è di tipo colorimetrico, ed è condotta su provino cilindrico estratto a seguito di carotaggio, mediante nebulizzazione di un reagente a base di esanitrocobaltato di sodio, che combinandosi con gli ioni potassio del gel, promuove la precipitazione  di un sale, di colore giallo.

Di seguito si riporta la reazione chimica interessata:  

 

[Co(NO2)6]3-  +  Na+  +  2 K+   ?  K2Na[Co(NO2)6]

Riferimenti normativi

  • UNIrn8981-1:1999 - Durabilità delle opere e dei manufatti di calcestruzzo -rnDefinizioni ed elenco delle azioni aggressive;
  • UNIrn8981-8:1999 - Durabilità delle opere e dei manufatti di calcestruzzo -rnRaccomandazioni per prevenire la reazione alcali-silice.