Che cos'è

Il georadar è un’indagine non invasiva per la mappatura di reti di sottoservizi, indagini strutturali e geognostiche, ricerche archeologiche e geologiche, verifiche ambientali.

A cosa serve?

Il georadar si compone di un’antenna a contatto che scorre sulla superficie da indagare e di un computer per la memorizzazione e l’analisi dei dati. Un sistema video-radar a banda larga invia onde elettromagnetiche che, riflettendosi, danno lo spettro di oggetti e manufatti non altrimenti rivelabili. La rifrazione delle onde sugli oggetti rilevati genera un radargramma che, opportunamente interpretato, dà informazioni quantitative sul sito investigato. La lettura degli spostamenti può avvenire anche mediante livello di precisione che, attraverso la lettura sulla stadia, posizionata in punti accuratamente scelti, misura le differenze di quota.

L’esito della prova di carico sulla struttura indagata dovrà essere valutato in base ai seguenti elementi:

- le deformazioni devono accrescersi in maniera proporzionale ai carichi;

- nel corso della prova non si devono produrre fratture, fessurazioni, deformazioni o dissesti, che possano compromettere la scurezza o la conservazione dell’opera;

- la deformazione residua dopo la prima applicazione del carico massimo non deve superare una quota parte di quella totale commisurata ai prevedibili assestamenti iniziali di tipo anelastico della struttura oggetto della prova;

- la deformazione elastica deve risultare non maggiore di quella calcolata.

Normative di riferimento
  • ASTM E 837-01 - Standard Test Method for Determining Residual Stresses by the Hole Drilling Strain - Gage Method

Galleria Immagini
No items found.
Dettagli tecnici

Il termoigrometro a contatto è uno strumento diagnostico portatile per la misura della temperatura e dell’umidità relativa. La sonda, legata allo strumento, è dotata di un sensore grazie al quale le informazioni di temperatura ed umidità vengono immagazzinate. Tali valori, poi, permettono la stima del punto di rugiada, parametro indispensabile per lo studio di condense e muffe.


Tra i numerosi campi di utilizzo, l’indagine termoigrometrica permette la verifica dell’umidità di risalita e la misurazione dell’umidità delle pareti.

L’indagine termoigrometrica risulta particolarmente efficace se utilizzata a corredo di un’analisi termografica.

Per saperne di più
Parla con un
nostro esperto
Carmine Napoli
Direttore Operation